1 Stelle2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

TRECCIA FARCITA SALATA

La treccia farcita è un pan brioche;
può essere sia dolce che salata, personalmente la preferisco salata.
E’ ottima da presentare se si vuol fare un buffet, sicuramente non sfigurerete.

Difficoltà: bassa Preparazione: 120 min Cottura: 30 min Costo: basso

INGREDIENTI (per 6 persone)

  • 550 gr di farina
  • 250gr di latte
  • 0,10 gr di sale
  • 25 gr di lievito di birra (un cubetto)
  • 0,50 gr di olio di oliva
  • 0,30 gr di zucchero
  • 0,50 gr di uovo
  • 20 gr di tuorlo per spennellare

PER IL RIPIENO

  • 150 gr di speck 
  • 150 gr di provola

PROCEDIMENTO

Scaldiamo il latte in un pentolino, togliamolo dal fuoco e aggiungiamoci il lievito di birra per farlo sciogliere.
Uniamo farina, zucchero e uovo e iniziamo ad impastare;
pian piano uniamo l’olio e il latte con il lievito e continuiamo ad impastare.
Lasciamo lievitare l’impasto coperto per un ora.
Mentre il composto riposa, tagliamo lo speck e la provola e cubetti.
Trascorso il tempo di riposo, prendiamo il nostro impasto e lo stendiamo, cercando di dargli una forma rettangolare. Una volta steso lo suddividiamo in tre strisce lunghe.
Prendiamo il ripieno  e lo sistemiamo al centro di ogni striscia ovviamente estendendolo per tutta la stria.
Richiudiamo le nostre strisce ed avremo tre filoncini.
Uniamo i i filoncini all’estremità e iniziamo ad intrecciare.
Lasciamo la treccia a lievitare coperta per un altra mezz’ora.
Trascorsa la mezz’ora di riposo, sbattiamo il tuorlo di un uovo e spennelliamo la treccia ed inforniamo a 200 °C x 30 min

Grazia

Mi chiamo Maria Grazia, sono calabrese, vivo attualmente a Roma e ho 27 anni!Devo essere sincera non sono mai stata una grande appassionata di cucina almeno fino a qualche anno fa, ma ho sempre rubato con gli occhi, poi ad un tratto la passione è venuta fuori.Trovo che cucinare sia rilassante. La cosa che mi piace di più è leggere le riviste di cucina, si impara molto e ci sono sempre piatti sfiziosi, ovviamente apporto sempre delle modifiche alla ricetta originale!Bene carissimi lettori, spero in tanti, vi lascio leggere le mie ricette e spero che le mettiate in pratica, sentitevi liberi di lasciare moltissimi commenti, suggerimenti e consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *