1 Stelle2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Risotto funghi speck e robiola

Il risotto uno dei mie piatti preferiti; un trionfo di sapori.
Ideale da servire per un pranzo tra amici; buonissimo.
La robiola formaggio fresco e morbido da un tocco in più a questa squisita ricetta.

Difficoltà: facile  Preparazione: 15 min  Cottura: 20 min  Costo: medio

INGREDIENTI (x 4 persone)

  • 350 gr di riso carnaroli
  • 150 gr di speck
  • 80 gr di robiola tartufata
  • 250 gr di funghi champignon
  • 50 gr di formaggio grattugiato
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 litro di brodo vegetale
  • olio q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Preparate il brodo vegetale con cipolla, sedano e una carota oppure potete utilizzare quello già pronto.

Tagliate lo speck e i funghi.

Tritata la cipolla e fatela soffriggere in poco olio, deve diventare trasparente.
Aggiungete i funghi e fateli rosolare.
In un altra padella fate tostare il riso poi aggiungetelo nella casseruola con la cipolla e iniziate a sfumarlo con il brodo vegetale.
Ricordate di aggiungere il sale.

Nella padella dove avete tostate il riso, preparate lo speck deve diventare bello croccante.

Quando la cottura del riso è ultimata aggiungete la robiola tartufata e amalgamate per bene; togliete dal fuoco e aggiungete il formaggio grattugiato e lo speck precedentemente fatto tostare.

Servite subito.

Grazia

Mi chiamo Maria Grazia, sono calabrese, vivo attualmente a Roma e ho 27 anni!Devo essere sincera non sono mai stata una grande appassionata di cucina almeno fino a qualche anno fa, ma ho sempre rubato con gli occhi, poi ad un tratto la passione è venuta fuori.Trovo che cucinare sia rilassante. La cosa che mi piace di più è leggere le riviste di cucina, si impara molto e ci sono sempre piatti sfiziosi, ovviamente apporto sempre delle modifiche alla ricetta originale!Bene carissimi lettori, spero in tanti, vi lascio leggere le mie ricette e spero che le mettiate in pratica, sentitevi liberi di lasciare moltissimi commenti, suggerimenti e consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *