11 Marzo 2018 latte vegetale

Conosciamo il latte vegetale

La maggior parte delle persone che consumano latte vegetale sono coloro che presentano motivi fisici legati ad allergie e intolleranze oppure per motivi filosofici cioè coloro che seguono un alimentazione vegana.
Ma negli ultimi anni un pò tutti vogliono lanciarsi nell’esperienza di assaggiare e provare il latte vegetale.

Esistono diversi tipi di latte vegetale i più conosciuti, consumati e reperibili a mio avviso sono:

  • LATTE DI RISO

Un latte leggero e molto digeribile, si ottiene dalla fermentazione dei grani di riso, che vengono schiacciati e poi cotti.
Ricco di carboidrati ma privo di lattosio e colesterolo.
Ottimo l’utilizzo nella preparazioni di dolci.

  • LATTE D’AVENA

Ha un sapore più dolce rispetto ad altri latti vegetali eppure è poco calorico, ricco di fibre che aiutano la digestione.
Direi che per chi vuole mantenere la linea è ottimo sostitutivo del latte vaccino.

  • LATTE DI MANDORLA

Forse il più consumato tra i latti vegetali, è povero di acidi grassi saturi e ricco di vitamina E.
Il sapore di mandorla è intenso e molto apprezzato, almeno da me 🙂
Molto utilizzato in pasticceria nella realizzazione di dolci.

  • LATTE DI SOIA

Tra tutti i latti vegetali è il più reperibile, ricco di amminoacidi, povero di calorie e grassi;
contiene vitamine e fibre.

 

Questi sono solo alcuni dei latti vegetali che si trovano in commercio, ne esistono tanti altri tipi quali il latte di cocco, di castagne, di nocciola, di canapa o farro; si può dire che la scelta è vasta per chi non può o non vuole consumare latte vaccino.

Comunque se vorrete inserire il latte vegetale nella vostra alimentazione chiedete al vostro medico quale sia il più adatto alla vostra alimentazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *