Involtini di carne rossa ripieni al pesto di basilico

Gli involti sono una pietanza davvero apprezzata, che ingolosisce sempre, che siano di pollo, di vitello o di verdura.

Un secondo piatto semplice, veloce da preparare e ideale da servire durante le nostre cene con gli amici.

L’idea di farcirli con il pesto di basilico mi è venuta per caso, era rimasto del pesto aperto e avevo comprato delle fettine di carne, ho unito ed ecco una pietanza non troppo pesante e buona.

Ovviamente se lo gradite il pesto potete prepararlo anche da voi con basilico fresco, olio. sale e noci, frullate tutto e il pesto è pronto.

INGREDIENTI

  • 100 gr di pesto di basilico
  • 6 fettine di vitello
  • sale q.b.
  • 30 gr di parmigiano
  • pepe nero q.b.
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1/2 cipolla bianca
  • olio extravergine d’oliva q.b.

PREPARAZIONE

Lavate, pulite e tagliate a dadini la carota, il sedano e la cipolla.
Fate rosolare con olio.

Ne frattempo preparate gli involtini, stendete le fettine, salate e pepate, mettete al centro il pesto e stendetelo per tutta la fettina, mettete il parmigiano e chiudete l’involtino.

Quando le verdure sono ben rosolate alzate la fiamma e unite gli involtini, fate rosolare per bene, se gradite sfumate con del vino rosso, poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 15 min, aggiustate di sale.

Una volta cotti servire ben caldi.

Grazia

Mi chiamo Maria Grazia, sono calabrese, vivo attualmente a Roma e ho 27 anni!Devo essere sincera non sono mai stata una grande appassionata di cucina almeno fino a qualche anno fa, ma ho sempre rubato con gli occhi, poi ad un tratto la passione è venuta fuori.Trovo che cucinare sia rilassante. La cosa che mi piace di più è leggere le riviste di cucina, si impara molto e ci sono sempre piatti sfiziosi, ovviamente apporto sempre delle modifiche alla ricetta originale!Bene carissimi lettori, spero in tanti, vi lascio leggere le mie ricette e spero che le mettiate in pratica, sentitevi liberi di lasciare moltissimi commenti, suggerimenti e consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *